Difesa Fitosanitaria dell'Olivo

Ormai da qualche anno in tutta Italia e non solo, gli olivicoltori devono combattere contro la Mosca dell Olivo (Bactrocera olea) la cui larva è
minatrice della drupa dell’olivo (il frutto); se non controllata l’infestazione di questo insetto può distruggere l’intera produzione di un anno ed è per questo che è considerato l’avversità più grave a carico della pianta.

Le  cause principali della diffusione di questo insetto  sono i cambiamenti climatici e il diffuso abbandono dei terreni agricoli.

Nel nostro piccolo negli ultimi anni abbiamo acquisito nuovi ettari di olivete precedentemente abbandonati, ma ben più importante è il nostro impegno attivo nel monitorare la presenza di questo insetto nel nostro territorio.

 

Mosca dell'Olivo

Da ormai più di 10 anni, ogni estate fino al periodo di raccolta, monitoriamo le nostre ulivete e quelle dei nostri clienti per tenere sotto controllo i possibili danni causati dalla Mosca dell’Olivo ed essere pronti ad intervenire, in caso di grande infestazione, per non mettere a repentaglio il raccolto.

La tecnica di difesa fitosanitaria che abbiamo messo a punto si basa su una lotta biologica sempre attenta ai principi di sostenbilità ambientale nel rispetto del territorio.

Trappole con feromoni specie-specifici

Quello che facciamo

Innanzitutto immettiamo in ogni oliveta trappole provviste di feromoni specie-specifici. Le catture vengono controllate con cadenza settimanale da luglio fino a inizio ottobre per valutare il tasso di crescita della popolazione adulta della mosca. Quando la percentuale di catture è notevole viene raccolto un campione di 100 olive in ogni campo che analizziamo per conoscere la percentuale di ovideposizione.
Nel caso in cui il numero campionamenti raggiunga la cosiddetta soglia di intervento, allora e solo allora mettiamo in atto la fase di difesa.

La difesa viene semplicemente effettuata con dei prodotti fitosanitari a base di calce oppure con un prodotto che funge da esca proteica mortale per la mosca ma sicuro sia per l’uomo che per l’ambiente (prodotto accettato in agricoltura biologica).

 

La nostra politica è quella di non effettuare trattamenti a calendario sia per evitare di utilizzare il più possibile prodotti fitosanitari (anche se biologici) sia perchè i trattamenti risultano inutili se utilizzati in un momento sbalgliato, con un seguente spreco di tempo e denaro. 

Per questo è molto importante la nostra azione di monitoraggio continuo affiché si intervenga solo quando ce n’è veramente di bisogno.

Risultati di Monitoraggio

Monitoraggio 2021